Identità Digitale: Cos’è, Caratteristiche E Come Si Costruisce [2021]

Leggi il  nuovo articolo e scopri cos’è l’identità digitale, quali sono le sue caratteristiche, i diversi tipi e come si costruisce [2021].

Proteggi la tua Reputazione Online.

È il tuo bene più prezioso.

Cos’è l’identità digitale?

La vita di ognuno di noi, ormai, si svolge in buona parte online.

Tutto quello che prima era solo analogico, quindi, adesso ha anche un suo corrispettivo digitale.

Vale per la reputazione digitale, come per l’identità digitale.

Quest’ultima viene definita sul sito del Ministero per l’innovazione tecnologica e lo sviluppo digitale come:

“La chiave per accedere ai servizi online attraverso una credenziale unica, che si attiva una sola volta ed è sempre valida.”

La sua implementazione è stata specificata all’interno del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Nel documento si legge che l’obiettivo è di assicurarsi che entro il 2026 l’identità digitale venga utilizzata dal 70% della popolazione.

cos'è l'identità digitale Andrea Baggio

Inoltre, siccome si tratta di una misura rivolta soprattutto alla Pubblica Amministrazione, si stabilisce che, entro il 2030, tutti i servizi pubblici saranno disponibili online.

Cosa si intende per identità digitale?

Per identità digitale si intende l’insieme dei dati e delle informazioni che definiscono una persona fisica nel web.

In poche parole, si tratta di un metodo di riconoscimento digitale.

La persona fisica diventa un utente, riconoscibile attraverso delle credenziali univoche.

Questo ti consente di accedere a tutti i servizi della pubblica amministrazione e delle aziende private che decidono di usufruirne.

Infatti, in quanto rappresentazione virtuale di un’identità reale, permette di interagire con altri individui o sistemi informatici.

Alcuni tipi di identità digitale, inoltre, possono essere utilizzati anche per la sottoscrizione di documenti digitali ufficiali.

Rinunciare alla propria identità digitale equivale a sparire dal web, cosa tutt’altro che facile senza l’aiuto di professionisti come gli esperti di ReputationUP.

Caratteristiche dell’identità digitale

Un’identità digitale ha due caratteristiche principali:

  • L’identità, che corrisponde allo username o l’ID Utente;
  • Le credenziali di autenticazione, racchiuse nella password.

Avere cura di questi due dati è il primo passo per una corretta gestione della reputazione personale.

Tanto lo username come la password, infatti, sono spesso oggetto di furto da parte dei criminali informatici, che si impossessano delle informazioni personali attraverso il phishing o altre pratiche illegali.

Caratteristiche dell’identità digitale Andrea Baggio

Come si può vedere dall’infografica, tutti i settori attaccati dal phishing richiedono la creazione di un’identità digitale.

L’identità digitale si costruisce arbitrariamente ed è limitata ad uno o più contesti d’uso.

Nella sua forma più articolata, ha un valore legale. Pertanto, il suo grado di complessità sarà legato al livello di protezione che deve garantire all’utente.

Indipendentemente da ciò, al cittadino si garantisce il rispetto delle sua privacy e di tutte le sue informazioni in accordo con il GDPR.

Quali sono le proprietà dell’identità digitale?

Nel suo documento ‘Personhood’ and digital identity in the information society, l’OCSE definisce quali sono le proprietà dell’identità digitale:

  • Sociale: l’uomo è un animale sociale e, per interagire, ha bisogno di qualcosa che possa essere usata come mezzo di riconoscimento, di sé e degli altri;
  • Soggettiva: ognuno può avere una diversa percezione della nostra identità;
  • Preziosa: lo scambio di informazioni sull’identità crea capitale sociale e consente transazioni che non sarebbero possibili senza identità;
  • Referenziale: un’identità non è una persona, bensì è il riferimento a quella persona;
  • Composta: alcune informazioni circa l’identità vengono fornite dalla persona stessa, altre vengono sviluppate da altri con o senza il suo consenso;
  • Consequenziale: divulgare o meno delle informazioni circa la propria identità, può creare rischi, svantaggi o benefici a seconda della situazione in questione;
  • Dinamica: l’identità è soggetta al cambiamento;
  • Contestuale: le informazioni possono essere dannose nel contesto sbagliato o semplicemente irrilevanti;
  • Equivoca: checché se ne dica, il processo di identificazione è intrinsecamente soggetto a errori.
Quali sono le proprietà dell’identità digitale Andrea Baggio

Come si costruisce l’identità digitale?

È chiaro che l’identità digitale comprende tutto ciò che identifica l’individuo sul web e plasma la sua reputazione online.

Per costruire la propria identità digitale, quindi, è necessario avere delle abilità informatiche, poiché tutto si svolgerà su internet tramite un dispositivo elettronico: smartphone, tablet, PC.

Ogni sito web ha la sua politica e un suo processo di creazione, ma in generale, le cose di cui avrai bisogno sono:

  • Un indirizzo e-mail personale;
  • Il numero di telefono del proprio cellulare.

A queste si aggiunge, soprattutto per i siti governativi, la necessità di avere un documento di identità in corso di validità.

La registrazione prevede tre passaggi:

  • Inserimento dei dati anagrafici;
  • Creazione delle proprie credenziali;
  • Effettuare il riconoscimento per la conferma dell’identità.

Quest’ultimo passaggio può variare a seconda del sito, che può inviare mail o sms per verificare l’identità appena creata.

Proteggi la tua Reputazione Online.

È il tuo bene più prezioso.

Tipi di identità digitale

Finora abbiamo parlato di identità digitale, ma sarebbe molto più corretto parlare di identità digitali, al plurale.

Ogni account che creiamo su un social network, o su un blog, infatti, può considerarsi un’identità.

D’altra parte, tutti gli account insieme formano un profilo più definito e completo della nostra persona.

Ecco alcuni siti dai quali puoi creare diversi tipi di identità digitale:

  • Social network;
  • Email;
  • Blog;
  • Forum;
  • Siti di e-commerce;
  • Applicazioni bancarie;
  • Siti governativi.

Ogni volta che inserisci i tuoi dati, un username e la corrispondente password, stai aggiungendo un tassello della tua identità.

Al contrario, se avrai bisogno di un’analisi della reputazione online, dovrai controllare ognuno di questi account per capire dove sono le informazioni su di te.

Identità digitale professionale

Se sei un lavoratore, libero professionista o imprenditore, allora avrai anche un’identità digitale professionale.

Con questo termine mi riferisco a quel tipo di identità, costruita in rete, ma che rappresenta esclusivamente la tua sfera professionale.

Nel testo dell’AGID, Linee guida per il rilascio dell’identità digitale per uso professionale, si trova la seguente definizione:

“Tali identità digitali sono quelle utili a provare l’appartenenza di una persona fisica all’organizzazione di una persona giuridica e/o la sua qualità di professionista.

Le identità in questione, al contrario, non costituiscono prova dei poteri di rappresentanza di una persona giuridica dei quali una persona fisica è eventualmente in possesso né l’appartenenza di un professionista a un determinato ordine professionale o altro elenco qualificato.”

Una corretta gestione dell’identità digitale professionale rientra nelle pratiche che compongono la brand protection.

Vuoi aumentare il tuo fatturato?

Proteggi e migliora la tua Reputazione Online

Identità digitale aziendale

L’identità digitale aziendale è l’immagine del brand rappresentata dal contenuto che compare su internet.

Ogni brand comunica, in maniera più o meno cosciente, una serie di attributi e caratteristiche che lo definiscono e lo differenziano dai competitors.

Foto, testi, prodotti, servizi: tutti insieme costituiscono l’identità aziendale.

Così come la reputazione aziendale, anche l’identità si compone grazie alle informazioni che gli utenti internet diffondono a proposito dell’impresa.

L’identità digitale aziendale appare in diverse forme; queste sono le più comuni:

  • Sito web aziendale;
  • Blog aziendale;
  • Presenza sui social network.

Oggigiorno, è fondamentale avere cura della propria immagine online, sia essa personale o aziendale, perché influisce direttamente sui tuoi profitti.

Per questo l’Online Reputation Management è una pratica sempre più importante: il 32% delle aziende ha incrementato la propria produttività grazie all’ORM.

identità digitale aziendale Andrea Baggio

Un’identità digitale chiara e ben definita aiuta a generare fiducia nei consumatori, li fidelizza, e consente di arrivare a un numero maggiore di potenziali clienti.

Certo, gestire in maniera autonoma tutti i processi complicati dell’ORM non è l’idea migliore. Per assicurarti dei risultati ottimali, contatta ReputationUP, che da oltre vent’anni opera nel settore.

Esempi di identità digitale

Abbiamo detto che le identità digitali possono essere molteplici. Ecco alcuni esempi:

  • SPID: il sistema pubblico d’identità digitale è stato creato con l’intenzione di facilitare e gestire tutte le comunicazioni da e verso la pubblica amministrazione. Una volta iscritti sul sito, si procede alla creazione della propria SPID personale, che consentirà l’accesso a tutti i portali governativi e di alcune aziende che ne richiedono l’adesione;
  • CIE: la carta d’identità elettronica sta sostituendo quella cartacea e si basa sul principio di un database di identità digitali;
  • Firma digitale: ha lo stesso valore legale di una firma autografa, quindi, è come se la persona avesse fisicamente firmato quel dato documento;
  • PEC: la posta elettronica certificata (da cui l’acronimo)  identifica in maniera univoca il mittente o il destinatario di un messaggio;  ha lo stesso valore legale di una raccomandata tradizionale con avviso di ricevimento;
  • Registrazione del domicilio digitale: è regolamentato dall’art. 6 del Codice dell’amministrazione digitale; per crearlo c’è bisogno di un indirizzo di PEC e comunicare il proprio indirizzo al Comune di Residenza, che provvederà a effettuare l’iscrizione presso l’ufficio anagrafe;
  • Account social network o di altre piattaforme online: a differenza di quelle citate finora, queste non hanno valore legale.

In ogni caso, per social network, mail, account e-commerce, blog, ecc., vale il concetto di identità associata ad un account e, quindi, anche queste contribuiscono alla creazione della nostra identità digitale.

Proteggi la tua Reputazione Online.

È il tuo bene più prezioso.

Cos’è l’impronta digitale?

L’impronta digitale, in inglese digital footprint, viene definita dall’Oxford Dictionary come:

Le informazioni su una determinata persona che esiste su Internet a seguito delle sue attività online.”

Immagina un manto innevato sul quale, camminando, lascerai delle impronte ben visibili.

Così è il web: ogni azione che compi lascia una traccia, un’impronta appunto, che resta registrata per sempre nella rete.

Relazione tra identità digitale e impronta digitale

Stando a quanto detto finora, l’impronta digitale può considerarsi come la parte minima che compone l’identità digitale.

Tutto ciò che appare su internet ci definisce.

Seguendo tutte le impronte digitali che ognuno di noi inevitabilmente lascia, si è in grado di risalire ad un’identità definita e univoca che è ciò che ci rappresenta online.

Ovviamente, dato il ruolo di internet nelle nostre vite, quello che ci definisce online, va a definirci anche fuori, nella vita reale.

Conclusioni

In questo articolo ti ho mostrato tutto ciò che c’è da sapere sull’identità digitale, di cosa si tratta, quali sono le sue caratteristiche e proprietà e i diversi tipi che esistono.

Pertanto, puoi trarre le seguenti conclusioni:

  • Per identità digitale si intende l’insieme dei dati e delle informazioni che definiscono una persona fisica nel web;
  • L’identità digitale si compone da username e password, che hanno gradi diversi di efficacia e utilizzo a seconda dei siti;
  • L’OCSE ha stabilito quali sono le proprietà dell’identità digitale;
  • Esistono diversi tipi di identità digitale che si sviluppano su varie piattaforme come social network, email, blog, siti governativi, app bancarie, ecc;
  • Si può parlare di identità digitale professionale o aziendale a seconda che ci si riferisca a una persona fisica o giuridica;
  • L’identità digitale si compone di un insieme di tracce che lasciamo su internet che hanno il nome di impronte digitali.

Avere un’identità digitale ben definita e coerente, non è semplice.

Per gestire al meglio ogni aspetto della tua vita online dovresti sempre rivolgerti ad aziende specializzate come ReputationUP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Contatta Andrea Baggio

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email